CHANGE COLOR
 
  LABORATORI: IL CAMPO FOSSOLI
  Data: 01/01/2014

COSTI: (riferiti a gruppi di max 30 persone)
1 Laboratorio € 70; 2 laboratori € 120; 1 sito + 1 laboratorio € 100; 2 siti + 1 laboratorio € 130

Il Campo di Fossoli, percorso in movimento

Destinatari: scuola primaria (classe 5e), scuola secondaria di primo grado.
Durata attività: 2 h.
Periodo di svolgimento: da marzo a ottobre solo presso il Campo Fossoli.

Il percorso si propone di accompagnare gli studenti nella visita al campo di Fossoli col fine di approfondire, attraverso l’analisi di documenti e testimonianze, la struttura del luogo, considerato nella sua fase di Campo di transito (1943/44).

Il Campo di Fossoli, testimoni a confronto

Destinatari: scuola secondaria di primo e secondo grado.
Durata attività: 2 h.
Periodo di svolgimento: Tutto l’anno scolastico.

Il laboratorio vuole far riflettere gli studenti sulla realtà del campo di Fossoli, considerato nella sua fase di Campo di transito e, in particolare, indagare, attraverso la lettura guidata di documenti, le modalità di internamento, analizzandole dal duplice e contrapposto punto di vista del carnefice e delle vittime.

Il Campo di Fossoli, la storia

Destinatari: scuola primaria (classe 5e), scuola secondaria di primo e secondo grado.
Durata attività: 2 h.
Periodo di svolgimento: Tutto l’anno scolastico.

Il laboratorio si propone di far riflettere gli studenti sulla storia del campo di Fossoli, facendone emergere la complessa stratifi cazione storica e strutturale: campo di prigionia da maggio 1942 a settembre 1943; campo di concentramento per prigionieri politici e razziali dall’inverno 1943 all’estate 1944; centro raccolta di manodopera per la Germania da agosto a novembre 1944; centro di raccolta per profughi stranieri nell’immediato dopoguerra; l’esperienza della comunità di Nomadelfia dal 1947 al 1952; luogo di abitazione dei profughi giuliano dalmati fino al 1970.

Il Villaggio San Marco 1954-1970

Destinatari: scuola secondaria di primo e secondo grado.
Durata attività: 2 h.
Periodo di svolgimento: Tutto l’anno scolastico.

Il laboratorio affronta un periodo del Campo di Fossoli, il più lungo, in cui esso venne utilizzatodall’Opera assistenziale profughi giuliano-dalmati per i propri assistiti, famiglie di profughi italiani provenienti dai territori dell’Istria passati alla Jugoslavia. L’attività didattica si avvale della cartografia storica per contestualizzare il tema del “confine orientale” italiano e di fonti prevalentemente soggettive per riflettere sul tema della profuganza a partire dall’esperienza specifica degli esuli che arrivarono al Campo di Fossoli nel dopoguerra.
Un percorso espositivo di 14 pannelli (70x100) può accompagnare l’attività.