CHANGE COLOR
 
  Confini in guerra: viaggio sul confine orientale - LE FOTO DEL VIAGGIO
  Data: 01/12/2014
  • IL PROSSIMO INCONTRO DI FORMAZIONE  in programma,  aperto a tutti gli interessati, si terrà

    lunedì 1° dicembre alle ore 9.30 - presso il Campo di Fossoli, via Remesina esterna, 32 - Fossoli di Carpi

            - visita guidata al Campo alle ore 9.30

            a seguire “Un posto dove poter andare: la nuova vita dei profughi istriani al Villaggio San Marco”:
            intervento di Maria Luisa Molinari - docente e ricercatrice
           
    abstract scaricabile qui

     

     

     

    Maria Luisa Molinari, insegnante, dottore di ricerca in Storia contemporanea, si occupa di storia del
    confine nord-orientale italiano del Novecento, con particolare riguardo all’esodo giuliano-dalmata cui ha
    dedicato la tesi di laurea e di dottorato. Ha realizzato la Mostra Profughi nel silenzio. Gli esuli giuliano
    dalmati a Modena e a Carpi, organizzata dal Comune e dalla Provincia di Modena, dalla Città di Carpi,
    dall’Istituto Storico di Modena e dalla Fondazione ex Campo di Fossoli in occasione del “Giorno del Ricordo
    2008”. Collabora con le scuole elementari, medie e superiori attraverso vari progetti di carattere storico e
    lezioni di approfondimento su foibe ed esodo proposte dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età
    Contemporanea di Parma nell’ambito dell’offerta didattica Percorsi del '900. Ha pubblicato saggi di storia
    locale parmense e una monografia sul Villaggio San Marco di Fossoli di Carpi per la collana «Quaderni di
    Fossoli». 


    Per tutti noi è stata un'esperienza davvero fantastica e vorremmo ringraziare tutti quelli che ci hanno seguito qui sulla pagina dove abbiamo condiviso la nostra esperienza.
    I caporedattori
     — con Chiara CarpaniLicia SabattiniMartina MolinariGiulia BondiSara Marl MartinelliVincenzo B'dass BuonoLuca Lasagni,Lorenzo BortolazziRiccardo BaroniFederica Nava,Mattia BonantiniMatteo Way Buffagni e Sara Mazzone

    Sono novantuno i ragazzi e le ragazze di cinque scuole della provincia, da Sassuolo a Finale Emilia, che venerdì 14 novembre alle 8.30 partiranno da Modena per il viaggio della memoria “Confini in guerra” dedicato a luoghi e storie del “Confine orientale”. Si definisce così il confine che separa l’Italia dall’attuale Slovenia e che nel corso del Novecento ha conosciuto tanti spostamenti, accompagnati da vicende tragiche come la repressione delle minoranze da parte del fascismo, lo scontro tra partigiani e occupanti nazifascisti, le vendette del dopoguerra e l’occultamento di corpi nelle “foibe”, l’esodo delle popolazioni italiane da Istria e Dalmazia.
    A promuovere e realizzare l’itinerario, su un territorio che è un microcosmo della storia del Novecento, sono Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Modena, Fondazione Fossoli e Fondazione Villa Emma, grazie al contributo ottenuto con un bando della Regione Emilia-Romagna. 
    Il viaggio porterà gli studenti al campo di concentramento fascista di Gonars in provincia di Udine, a Lubiana, alla prigione di Begunje nella quale i nazisti uccisero tra il 1941 e il ’45 circa 900 ostaggi, alla Risiera di San Sabba, lager nazista all’interno della città di Trieste, e alla Foiba di Basovizza, monumento nazionale dal 1992, dove durante l’occupazione jugoslava di Trieste, nel maggio 1945, furono nascosti un numero imprecisato di cadaveri di tedeschi e italiani. 
    Al ritorno, gli studenti visiteranno anche l’ex campo di concentramento di Fossoli di Carpi, che nel dopoguerra, con il nome di Villaggio San Marco, ospitò famiglie di profughi italiani fuggiti dall’Istria e dalla Dalmazia dopo l’assegnazione di quei territori alla Jugoslavia.

     

    Di seguito alcune immagini delle tappe del viaggio

     
     
    foto di Storie dal confine mobile.
    foto di Storie dal confine mobile.
    foto di Storie dal confine mobile.
    Storie dal confine mobile ha aggiunto 3 nuove foto.

    Ultima tappa del nostro viaggio: le foibe di Basovizza ‪#‎viaggioconfineorientale‬‪#‎confineorientale‬ ‪#‎Basovizza‬ ‪#‎foibe‬

     
    Lubiana, il fascino di una piccola capitale.

    Lubiana, il fascino di una piccola capitale.

    Si riparte!
Ultimo Giorno: San Sabba, Trieste e Basovizza 󾟦󾟦

    Si riparte!
    Ultimo Giorno: San Sabba, Trieste e Basovizza 

     
    Iniziamo l'incontro con Mila Orić

    Iniziamo l'incontro con Mila Orić "Boris Pahor: la storia di un intellettuale di confine"

    Insegna Storia Contemporanea e si è occupata delle forme e delle ideol...

    Altro...
     
    foto di Storie dal confine mobile.
    foto di Storie dal confine mobile.
    foto di Storie dal confine mobile.
    Storie dal confine mobile ha aggiunto 3 nuove foto.

    La discriminazione della minoranza slava sotto il fascismo iniziava subito, già sui banchi di scuola.
    Ce l'ha raccontato oggi la storica Alessandra Kersevan

     


    IL PROSSIMO INCONTRO DI FORMAZIONE  in programma,  aperto a tutti gli interessati, si terrà

    lunedì 1° dicembre alle ore 9.30 - presso il Campo di Fossoli, via Remesina esterna, 32 - Fossoli di Carpi

            - visita guidata al Campo alle ore 9.30

            a seguire “Un posto dove poter andare: la nuova vita dei profughi istriani al Villaggio San Marco”: intervento di Maria Luisa Molinari - docente e ricercatrice

     

    lunedì 27 ottobre alle ore 16 - Istituto Storico di Modena - sala G. Ulivi - via C. Menotti 137, Modena
      
            “Capire il confine orientale”:  Fabio Todero - Irsml Friuli Venezia Giulia

      

    Ulteriori informazioni cliccando sul link a fianco ove è possibile scaricare il progetto