CHANGE COLOR
 
  EHRI EUROPEAN HOLOCAUST RESEARCH INFRASTRUCTURE
  Data: 09/11/2015

Siamo lieti di segnalarvi le seguenti iniziative:

 

6^ edizione Pensare e insegnare la Shoah, Università italiana a Parigi, presso il Mémorial de la Shoah,
da domenica 29 maggio a venerdì 3 giugno 2016, massimo 30 iscritti, iscrizioni da gennaio.

 

2^ edizione Ripensare e insegnare la storia del nazismo, Università italiana a Berlino, 1-6 dicembre 2015.
Dopo un’elaborata selezione delle numerose domande pervenute, sono stati individuati i 25 partecipanti di questa seconda edizione del seminario,
provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Il programma sarà pubblicato sul sito www.fontana-laura.it entro novembre.
La terza edizione del seminario si svolgerà a dicembre 2017 (è biennale).

 


 

Quale giustizia per i genocidi e i crimini contro l’umanità? La difesa dei diritti fondamentali davanti alle Corti,

25 gennaio (9-16.30), Ferrara

 

Convegno promosso da Mémorial de la Shoah e Università di Ferrara, Dipartimento di Giurisprudenza

Aprirà i lavori un’autorità di rilievo internazionale come il giudice Bruno Cathala, Primo Cancelliere della Corte Penale Internazionale dell’Aja,
esperto di giustizia internazionale, ma il programma si avvale anche di autorevoli contributi come quello del prof.
Marcello Flores, storico dei genocidi e docente di storia comparata e storia dei diritti umani nell’Università di Siena,
dove dirige anche un Master europeo in Human Rights and Genocides Studies, di Hélène Dumas, ricercatrice francese,
specialista del genocidio del Ruanda, consulente anche nei processi di pacificazione in quel Paese e di docenti di diritto dell’Ateneo ferrarese
come Paolo Veronesi e Francesco Salerno, rispettivamente esperti di Diritto costituzionale e Diritto internazionale.

Il programma completo è online sul sito, www.fontana-laura.it

 


 

 

 

Ciclo di conferenze in Italia del professor Dieter POHL, Università di Klagenfurt, Austria.

Tra i più autorevoli storici a livello internazionale nell’ambito del nazismo e sulla Shoah, Dieter Pohl è soprattutto un ricercatore plurilingue che ha studiato le fonti in numerosi archivi e in svariate lingue. Ha firmato molti saggi e contributi, contribuendo a riscrivere la storia del genocidio degli ebrei. Difficile sintetizzare i suoi numerosi ambiti di ricerca che vanno dalla storia dell’ex Unione Sovietica ai crimini comunisti dopo il 1945, dalle politiche di occupazione e di sterminio nazista alla violenza nel XX secolo, alla storia contemporanea della Polonia e dell’Ucraina. Nella storiografia internazionale sulla Shoah, Pohl si è distinto per gli studi approfonditi sul genocidio in Polonia e in particolare nel distretto di Lublino e nel Governatorato generale.

 

Ciclo di conferenze a cura del Mémorial de la Shoah e delle istituzioni indicate per ogni città:

26 e 27 gennaio, Scuola Normale Superiore di Pisa, Historiography of the Holocaust, New Empires of Violence, 1930-1945, informazioni contattando la professoressa Ilaria Pavan, ilaria.pavan@sns.it

 

27 gennaio pomeriggio, Forlì, The Concentration Camps and the Holocaust, informazioni contattando la professoressa Tania Flamigni: istorecofo@gmail.com

 

28 gennaio mattina, Ravenna, The Concentration Camps and the Holocaust, informazioni contattando l’Istituto storico di Ravenna: istorico@racine.ra.it

 

Luoghi, orari e modalità di partecipazione saranno comunicati nella prossima Newsletter e sui siti delle città organizzatrici.

 

28 gennaio, pomeriggio, Pesaro, Lo sport sotto il Terzo Reich tra discriminazione e dissidenza, seminario per insegnanti di Laura Fontana per il Mémorial de la Shoah

A cura di ISCOOP- Istituto per la Storia Contemporanea della Provincia di Pesaro.

Informazioni: iscop7@gmail.com 


 

 

Due mostre itineranti del Mémorial de la Shoah saranno presentate per il Giorno della Memoria 2016

 

Sport, Sportivi e Giochi Olimpici nell’Europa in guerra, Genova, gennaio e febbraio, a cura della Comunità ebraica, maggiori informazioni nella prossima Newsletter

 

I genocidi del XX secolo, fine gennaio, versione italiana realizzata per l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna che la presenterà per oltre un mese presso la sua sede istituzionale a Bologna per poi proporla in prestito a scuole e associazioni.

Informazioni contattando la dottoressa Elisa Renda, erenda@regione.emilia-romagna.it

In ogni città saranno organizzate delle conferenze di approfondimento.

 


 

Pubblicazioni in corso (primo semestre 2016)

 

L’Italie et la Shoah, primo di due numeri speciali della Revue d’histoire de la Shoah dedicato alla storia del nostro Paese. Numerosi contributi di storici e specialisti italiani e stranieri. Co-direzione scientifica Georges Bensoussan e Laura Fontana.

 

La tirannia del visibile nella trasmissione della memoria della Shoah. Alcune derive della pedagogia di Auschwitz, Laura Fontana per Historia magistra, febbraio/marzo 2016, Franco Angeli.

 

Università di Danzica, Polonia, atti del convegno internazionale «The Holocaust and The Contemporary World», Cracovia, aprile 2015, il volume includerà: Are trips to Auschwitz the panacea for a history sick society? A Case Study of Italian memorial trains to Auschwitz di Laura Fontana.

 


 

 

Percorsi di approfondimento/Laboratori didattici

 

E’ in preparazione un nuovo laboratorio didattico per insegnanti dal titolo “Immagini da Auschwitz nell’estate 1944: esempi di resistenza. Guardare in faccia l’orrore o trasfigurarlo per mezzo di una favola”, di Laura Fontana.

Leggi sul sito un’introduzione al percorso.

 

EHRI 2, European Holocaust Research Infrastructure

Se leggete l’inglese, consultate il sito, http://www.ehri-project.eu/

per chi si occupa di ricerca ci sono molte opportunità interessanti. Per esempio un Workshop a Gerusalemme, presso lo Yad Vashem, dal 27 al 31 marzo 2016, New Methods of Utilizing Holocaust Documentation and Resources. Il bando scade il 1 febbraio 2016.

 

Per tutto il periodo dal 2016 al 2018 verranno offerte borse di studio a ricercatori, archivisti, bibliotecari che si occupano di Shoah. La prossima scadenza del bando sarà il 30 giugno,

http://www.ehri-project.eu/ehri-fellowship-call-2016-2018

 

 

Quel che resta di un uomo. Vivere, sopravvivere, resistere e morire sotto la dittatura nazionalsocialista (1933-1945). Seminari di formazione, conferenze, incontri, film spettacoli a tema.

 

RIMINI ottobre 2015-maggio 2016

E’ il titolo scelto per l’Attività di Educazione alla Memoria 2015-2016 del Comune di Rimini che prosegue la riflessione sul tema dell’umano, interrogandosi su quello che resta di un uomo durante l’esperienza estrema dei lager nazisti e della Shoah. Il programma, coordinato da Laura Fontana, prevede un seminario di formazione per gli studenti in sei appuntamenti e molte altre iniziative.

Il programma completo è consultabile al sito: http://memoria.comune.rimini.it/


Vi ricordo di consultare periodicamente il sito e la pagina Facebook, condividendo quest’ultima cliccando su “mi piace”. Non abbiamo altri mezzi per condividere le informazioni purtroppo se non la buona volontà di chi vuole collaborare.

 

louis vuitton outlet