CHANGE COLOR
 
  Erostraniero: è online il nuovo sito web
  Data: 04/05/2020
  • Erostraniero: è online il nuovo sito web

    Erostraniero è online con un sito tutto nuovo: www.erostraniero.org


    Erostraniero è un progetto di volontariato per l’integrazione degli stranieri residenti a Carpi e nei comuni delle Terre d’Argine, attraverso l'insegnamento della lingua e della cultura italiana e altre iniziative volte alla buona integrazione.


    Il progetto Erostraniero è frutto di un lavoro condiviso tra quattro realtà associative di Carpi: la Cooperativa Sociale “Il Mantello”l'Unione Donne in Italiail Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani e l'Azione Cattolica. Insieme hanno intrapreso già da tempo un percorso di condivisione di obiettivi e metodologie per raggiungere finalità comuni che stanno alla base di Erostraniero. Seppur con storie diverse, i volontari delle quattro associazioni conducono con successo questo progetto dal 2010 coordinato da un comitato di due membri per ciascuna associazione.

    L'obiettivo del progetto non è solo l'insegnamento della lingua italiana in un contesto amichevole ed informale, ma è anche - e soprattutto - quello di favorire una buona integrazione e socializzazione tra i cittadini italiani e stranieri residenti a Carpi e nei territori delle Terre d'Argine. A tal proposito, nelle classi di Erostraniero viene illustrata la cultura italiana e vengono spiegate le basi che regolano la convivenza civile: dalla raccolta differenziata all'educazione stradale, dall'utilizzo dei mezzi di trasporto all'accesso al pronto soccorso e alla guardia medica. Si offrono anche altre attività come corsi di cucito, visite culturali a luoghi importanti del territorio, corsi di ginnastica, ecc.


    Fa parte del progetto anche un giornale. La redazione di Erostraniero - il giornale incontra ogni due settimane ospiti che raccontano la propria esperienza in rapporto ai temi dell'integrazione, dell'identità e dei cambiamenti nella società in cui viviamo. Prende sempre maggiore forma la collaborazione con le scuole superiori di Carpi; già tanti ragazzi hanno condiviso la loro esperienza sulle pagine del giornale ed è desiderio del comitato di Erostraniero ampliare sempre più questo aspetto per non perdere il punto di vista dei giovani su questi temi.