CHANGE COLOR
 
  12 luglio, commemorazione 76° anniversario Eccidio dei 67 martiri di Fossoli
  Data: 12/07/2020
  • 76° anniversario Eccidio dei 67 martiri di Fossoli

    Domenica 12 luglio | ore 9.30 | Campo di Fossoli, via Remesina Esterna n. 32 | Scarica qui il comunicato stampa
    Causa inagibilità del Poligono di tiro di Cibeno, la Commemorazione dell'Eccidio sarà tenuta presso il Campo di Fossoli.


    Programma
    ore 9.30 | Ritrovo autorità
    ore 9.45 | Riti religiosi
    ore 10.00 | Saluti istituzionali di Alberto Bellelli, Sindaco di Carpi e di Pierluigi Castagnetti, Presidente Fondazione Fossoli 
    A seguire intervento dell'On. Emanuele Fiano, Parlamentare | La cerimonia sarà accompagnata dal Maestro di Tromba della Banda Città di Carpi.


    Diretta Facebook
    Per consentire la partecipazione alla cerimonia anche a distanza, la Fondazione Fossoli organizza una diretta Facebook, a partire dalle ore 9.30 del 12 luglio, al seguente link https://www.facebook.com/watch/live/?v=720021468762032


    Prenotazioni
    In ottemperanza alle normative sanitarie in materia di contenimento Covid-19, per partecipare alla commemorazione si richiede di compilare il modulo di autocertificazione, dopo aver letto l’informativa relativa al trattamento dei dati personali. La conferma di partecipazione e il modulo di autocertificazione compilato vanno inviati alla segreteria della Fondazione Fossoli al seguente indirizzo e-mail info@fondazionefossoli.it
    Per informazioni tel. 059 688483 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00).


    Il 12 luglio 1944, 67 internati politici, prelevati dal vicino Campo di concentramento di Fossoli, furono trucidati dalle SS naziste all'interno del poligono di tiro di Cibeno. Le vittime della strage provenivano da 27 province italiane, avevano diversa estrazione sociale e rappresentavano le varie anime antifasciste dell'epoca. Molti dei compagni di prigionia riferiranno nelle testimonianze e deposizioni successive che si trattava dei “migliori”; migliori perché anche all’interno del campo, dopo aver subito la durezza del carcere e pur vivendo nella costante incertezza della loro sorte, molti di loro non avevano ceduto e, anche in quelle condizioni difficili, continuavano il loro lavoro di resistenza.


    Scarica qui la versione e-book del volume Uomini Nomi Memoria. Fossoli 12 luglio 1944