CHANGE COLOR
  27 gennaio 2015: Giornata della Memoria - 70° della liberazione di Auschwitz
  Data: 27/01/2015
  • Pubblichiamo il programma completo delle iniziative della Fondazione Fossoli in occasione della Giornata della Memoria martedì 27 gennaio 2015.

    La Fondazione Fossoli è stata invitata alle commemorazioni ufficiali del 70° della liberazione di Auschwitz.


     

     

    Martedì 27 gennaio aperture straordinarie dei luoghi
    Museo monumento al deportato di Carpi: aperto 10-13 e 15-19; visita guidata gratuita ore 11.30
    Campo di Fossoli: aperto 10-12.30 e 14.30-17.30

    Un "viaggio lungo dieci anni. IMMAGINI  e parole da "Un Treno per Auschwitz" (2005-2014)

    24 gennaio 2015, ore 21 Auditorium “A. Loria” - via Rodolfo Pio 1 – Carpi
    Proiezione del film-documentario “Un viaggio  lungo dieci  anni” (2005-2014)

    25 gennaio, ore 11 - Ex Sinagoga  - via G. Rovighi 57 Carpi
    inaugurazione della mostra  “Un viaggio lungo dieci anni”

    25 gennaio
    pubblicazione on line nella sezione Pubblicazioni del sito della Fondazione dei testi realizzati dagli studenti.
    www.fondazionefossoli.org

    27 gennaio 2015, ore 21 - Teatro Comunale – Carpi
    Brundibàr
    Spettacolo tratto dall’opera per bambini composta da Hans Krasa e messa in scena  nel campo di concentramento di Terezin il 23 giugno del 1944. 
    Lo spettacolo è  realizzato in collaborazione con il Comune di Carpi, l’Istituto di studi  musicali  Vecchi – Tonelli e l’Istituto tecnico “Leonardo Da Vinci” di Carpi.


    Novi: 
    Comune di Novi in collaborazione con Fondazione ex Campo Fossoli e Anpi di Novi
    25 gennaio 2015, ore 10.30
     - sala Arci, via Bigi Veles - Novi di Modena
    proiezione del film Crocevia Fossoli, per la regia di Federico Baracchi e Roberto Zampa


    Modena: 
    Fondazione ex campo  Fossoli in collaborazione con Istituto storico di Modena e Anpi provinciale 
    24 gennaio 2015, ore 18.30 - residenza universitaria “San Filippo Neri”  - via Sant’Orsola 52- Modena
    inaugurazione della mostra Immagini dal silenzio. La prima mostra sui lager nazisti attraverso l’Italia 1955-1960


    interviene Elisabetta Ruffini, Direttore Istituto Storico di Bergamo e curatrice della mostra
    Marika Losi, Fondazione ex Campo Fossoli

    la mostra sarà aperta sabato e  domenica con i seguenti orari:10/13-16/19 – ingresso gratuito

    Il percorso espositivo, ricco di materiali documentari e iconografici, ripercorre le vicende della prima mostra italiana sui lager inaugurata nel 1955 a Carpi
    e illustra come essa influenzò nel nostro Paese,  il processo di costruzione della memoria sulla deportazione.

    Proposte specifiche di formazione e di visita:

    venerdì 23 gennaio ore 15 presso la Residenza Universitaria “San Filippo Neri” - 
    via Sant’Orsola 52 – Modena
    incontro di formazione per i docenti
    a cura di Marzia Luppi, direttrice Fondazione Fossoli e curatrice della mostra;

    Due conferenze di approfondimento entrambe presso la sede della mostra:

    sabato 31 gennaio ore 18.30 con Federica Di Padova, ricercatrice

    introduce Silvia Mantovani, Fondazione ex Campo Fossoli
    Jews displaced persons. Dai campi di concentramento ai campi profughi, Italia 1945 - 1948

    sabato 7 febbraio ore 18.30 con Patrizia Di Luca Responsabile del Centro di ricerca sulla emigrazione della Rep.San Marino
    introduce Claudio Silingardi, Istituto storico di Modena
    Angelo Donati. Un diplomatico tra Italia e Europa


     

    27 gennaio ore 9.30

    Istituto storico di Modena, Università di Modena, Fondazione San Carlo, Fondazione Fossoli, Comune di Modena

    Teatro della Fondazione San Carlo

    Hanna Arendt, di Margarethe Von Trotta, 2014

    proiezione per le classi V delle scuole superiori di secondo grado


    Saluto introduttivo

    Carlo Altini, Direttore scientifico Fondazione Collegio San Carlo

    discute il film

    Alfonso Botti, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Unimore


     

    30 gennaio ore 21.00

    Teatro La Tenda

    Hanna Arendt, di Margarethe Von Trotta, 2014

    introduce alla visione

    Giuliano Albarani, Istituto storico di Modena

    ingresso libero e gratuito